Qualità - Descrizione dei parametri

Calcio

Il Calcio non è previsto dal Decreto Legislativo n°31 del 02/02/2001 ma è costantemente monitorato.

Il calcio è un elemento molto abbondante ed è presente in molti minerali costituenti la crosta terrestre. 
Quantità elevate di calcio nelle acque indicano generalmente la provenienza da rocce come calcari (carbonato di calcio) e dolomie (carbonato doppio di calcio e magnesio).

Quando il tenore di calcio è superiore a 150 mg/l l'acqua può essere definita "calcica". 

Il calcio è un elemento necessario per la formazione dei denti e del tessuto osseo; le acque calciche sono consigliate sia durante la gravidanza, sia in età avanzata per combattere l'osteoporosi. 

Anche nel caso di malattie cardiovascolari non ci sono controindicazioni all'impiego di acque contenenti calcio.